Benvenuto in Confindustria Cultura Italia
"L'ITALIA CHE CREA, CREA VALORE" PDF Stampa E-mail


Lo studio Italia Creativa, alla sua seconda edizione, si propone di offrire una visione complessiva dell'industria della cultura e della creatività italiana, ovunque sinonimo di eccellenza, ancora oggi non sufficientemente valorizzata. A un anno di distanza dal primo studio, Italia Creativa si impegna a riproporre le analisi quantitative e qualitative in continuità con l'approccio metodologico e i criteri adottati in precedenza.

Nel 2015 la filiera creativa registra un valore economico complessivo pari a 47,9 miliardi di euro occupando oltre un milione di persone. Con circa 880.000 posti di lavoro, gli occupati diretti nell'industria della cultura e della creatività rappresentano quasi il 4% dell'intera forza lavoro italiana.

La nuova edizione, inoltre, vuole essere più propositiva ponendo maggiormente l'attenzione su due temi di interesse comune per l'intera filiera: minacce per il settore e opportunità di crescita ancora da sfruttare.

Le stime sul potenziale inespresso sono infatti incoraggianti e mostrano come il valore economico odierno è pari a due terzi del valore che il comparto potrebbe generare se riuscisse a sfruttare le opportunità di crescita e a contrastare allo stesso tempo le minacce che incombono su di esso. Se nel 2015 il valore economico è pari a circa 48 miliardi, il valore potenziale raggiunge i 72 miliardi di euro.

A tal proposito le principali associazioni e esponenti del settore hanno sottoscritto e consegnato al Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini una lettera a sostegno e difesa dell'Industria Culturale e Creativa nella normativa italiana ed europea.

Lo studio illustrato nel dettaglio è disponibile nella versione integrale sul nuovo sito di Italia Creativa (www.italiacreativa.eu).

 
CONFINDUSTRIA CULTURA ITALIA PRESENTA MAPPADEICONTENUTI.IT PDF Stampa E-mail

 

Un sito dove trovare, in modo facile e legale, film, musica e videogiochi, ma anche e-book, programmi TV e prodotti editoriali specializzati: Confindustria Cultura Italia presenta mappadeicontenuti.it, il primo portale italiano dedicato  all’intera offerta di contenuti digitali  per ogni tipo di supporto e fruizione.

Su mappadeicontenuti.it, l’utente troverà una serie di menù intuitivi che consentiranno di scegliere in modo semplice e sicuro la soluzione più adatta alle proprie esigenze, consultando un elenco costantemente aggiornato. Noleggiare un film da guardare sul grande schermo di casa o acquistare una serie TV per il tablet, consultare una rivista professionale, ascoltare Mp3 o giocare sul telefonino: sono soltanto alcune delle richieste a cui mappadeicontenuti.it offre una soluzione semplice e garantita anche dal punto di vista della legalità.

Si tratta di un progetto esclusivamente pensato per il pubblico italiano che non si rivolge soltanto ai più giovani e agli utenti esperti: sono disponibili anche una serie di FAQ ed un glossario per aiutare chiunque ad orientarsi in modo semplice ed esaustivo. Per chi invece vuole saperne di più, un’area approfondimenti ospita alcune delle notizie più interessanti dal mondo dei creatori di contenuti digitali.

«Il web nemico dell’industria culturale? Un concetto sbagliato e superato - dichiara Fabio Del Giudice, Direttore di Confindustria Cultura Italia – Oggi la rete è la migliore occasione  per diffondere i contenuti in modo rapido, efficace ed economico. Non è più il futuro, è il presente. Ed è una sfida che affrontiamo con entusiasmo. Con questa  iniziativa intendiamo accogliere anche l’invito fatto da AGCOM all’industria dei contenuti al fine di sostenere e promuovere l’offerta legale e digitale sul web».


 
PDF Stampa

Confindustria Cultura Italia

è il nuovo nome della Federazione Italiana dell’Industria Culturale, costituita alla fine del 2006 come Sistema Cultura Italia.

Riunisce le Associazioni delle imprese editoriali,  discografiche, multimediali, dei videogiochi,  televisive, dell’intrattenimento audiovisivo e dal vivo, nonché le imprese distributrici di tali beni e servizi che già facevano parte del sistema Confindustria.

Tra gli obiettivi della nuova Federazione vi è la tutela dei diritti e degli interessi collettivi degli associati sul piano nazionale, comunitario ed internazionale; la promozione della salvaguardia del diritto d’autore e la proprietà intellettuale in ogni sua forma; la lotta alla pirateria audiovisiva, discografica, editoriale e multimediale in ogni sua forma, modalità di espressione e manifestazione.

AESVI

(videogiochi)

AFI
(fonografici)


AGIS
(spettacolo)

AIE
(editoria)


ANES
(editoria periodica specializzata)

FIMI
(discografici)


PMI
(produttori musicali indipendenti)


UNIVIDEO
(home entertainment)